Dipartimento d'Ingegneria

Tiacci Lorenzo

Tiacci Lorenzo

URL del sito web: http://impianti.dii.unipg.it/tiacci Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Altre informazioni

  • Telefono
    075 585 3741
  • Ruolo
    Professore associato - Associate professor
  • Area
    Impianti industriali meccanici - Industrial plants
Registrazione al MiniMaster (entro il 15 settembre 2018)
Gli interessati effettuano l’iscrizione accedendo e compilando il form relativo alla propria università. Il form è disponibile online sul sito www.ipma.it alla pagina del menu Certificazioni IPMA > IPMA Italy Introductory Certificate (per accedere direttamente cliccare qui). Questa Registrazione non richiede ancora alcun pagamento ma ha l’obiettivo di raccogliere l’interesse effettivo alla partecipazione da parte degli studenti.

Iscrizione finale MiniMaster (entro l’ 1 ottobre 2018)
Coloro che si sono registrati, a seguito della conferma degli organizzatori, finalizzano l’iscrizione effettuando il pagamento della quota (90 € + IVA). Come indicato nel modulo di iscrizione, il pagamento può avvenire tramite bonifico bancario o con carta di credito online.
Per i pagamenti via bonifico si raccomanda di specificare nella causale: “Università Perugia – Cognome e Nome candidato – Introductory”.

Programma di riferimento del MiniMaster Introductory in Project Management 2018
Giovedì 11 ottobre 2018 - MODULO 1 orario 9.00-13.00 Il Project Management Le Competenze Professionali del Project Manager Esercitazione: Comunicazione L’Organizzazione di Progetto I Ruoli e le Responsabilità

Giovedì 11 ottobre 2018 - MODULO 2 orario 14.00-18.00 Il Contratto Il Ciclo di Vita del Progetto L’avvio del progetto (Start-up) Scomposizioni progetto (WBS-OBS-CBS-RAM) Esercitazione Parte 1: WBS – OBS – RAM Close-out del Progetto

Venerdì 12 ottobre 2018 - MODULO 1 orario 9.00-13.00 Stakeholders: individuazione e gestione La Pianificazione temporale Esercitazione parte 2: rete logica, cammino critico I rischi di progetto

Venerdì 12 ottobre 2018 - MODULO 2 orario 14.00-18.00 Programmazione e controllo tempi Programmazione e controllo costi Metriche (indici di performance) Esercitazione parte 3: piano costi e ricavi

Sessione Esame di Certificazione “Introductory Level in Project Management”
Data da definirsi durata prova 70 minuti

Sia le lezioni sia l’esame di certificazione si svolgeranno presso le strutture dell’Università di Perugia

Per ulteriori informazioni rivolgersi a:
Prof. Lorenzo Tiacci
Dipartimento di Ingegneria - Università degli Studi di Perugia
tel. 075-5853741 / email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Sono aperte le pre-iscrizioni alla prima edizione del  MINIMASTER INTRODUCTORY IN PROJECT MANAGEMENT che si terrà presso l'UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI PERUGIA, ORGANIZZATO IN COLLABORAZIONE CON ANIMP/IPMA ITALY

L’Obiettivo del MiniMaster è quello di fornire agli studenti una serie di nozioni sulle metodologie di Project Management, con riferimento al modello internazionale di IPMA (ICB3.0 IPMA COMPETENCE BASELINE). Al termine del corso gli studenti potranno sostenere l’esame di certificazione in project management per l’ottenimento della certificazione “Introductory Level in Project Management” rilasciata da IPMA Italy (procedura e condizioni di seguito definite). I contenuti sono basati sugli “Elementi” che costituiscono le “Competenze Tecniche” dello standard di IPMA. Il Corso Base è strutturato in 4 moduli, ciascuna della durata di 4 ore, a cui seguirà una sessione di esame per l’ottenimento della certificazione “Introductory Level in Project Management”.
Destinatari
I destinatari del minimaster sono laureandi o neo laureati che stanno per affacciarsi al mondo del lavoro e che desiderano apprendere una serie di nozioni sulle metodologie di Project Management. E’ sconsigliata la partecipazione a studenti non ancora prossimi alla laurea o che intendono proseguire gli studi, nonché a laureati già operanti da tempo professionalmente, per i quali sono consigliabili altri schemi di certificazione.
Partecipazione
La partecipazione al minimaster ha un costo di 90€ + IVA
ll versamento della quota comprende:
i. la partecipazione alle lezioni in aula;
ii. l’iscrizione a IPMA Young Crew Italy, valida fino al 31.12.2018;
iii. il volume in formato elettronico IPMA ICB Individual Competence Baseline (Modello delle Competenze per i Project Manager sviluppato da IPMA);
iv. per coloro che superano la Certificazione, l’ottenimento dell’Attestato e l’inserimento nell’Albo ufficiale dei PM certificati pubblicato sul sito www.ipma.it
v. il diritto di usufruire di uno sconto pari alla quota di iscrizione versata qualora si acceda ad un esame di certificazione di livello superiore. Registrazione al MiniMaster (entro 2 mesi dalla data di inizio)

Gli interessati possono effettuare la pre-iscrizione accedendo e compilando il form relativo alla propria università. Il form è disponibile online presso il seguente indirizzo:
http://ipma.it/ipma_/index.php/certificazioni-ipma/ipma-italy-introductory-certificate
Questa Registrazione non richiede ancora alcun pagamento ma ha l’obiettivo di raccogliere l’interesse effettivo alla partecipazione da parte degli studenti.
Di seguito il link al regolamento dettagliato ed al programma del minimaster
http://ipma.it/ipma_/images/MINIMASTER_INTRODUCTORY_IN_PROJECT_MANAGEMENT_UNI_DI_PERUGIA_2018_Finale.pdf

Per ulteriori informazioni rivolgersi a:
Prof. Lorenzo Tiacci
Dipartimento di Ingegneria - Università degli Studi di Perugia
tel. 075-5853741 / email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


69 team iscritti da tutto il mondo

LA MONOPOSTO COSTRUITA DAGLI STUDENTI SI MIGLIORA AL GP D’ITALIA

La RB11.2 supera l’esame dell’Ing. Aldo Costa ex Ferrari ed attuale direttore tecnico Mercedes F1

 
Alla seconda partecipazione alla tappa italiana della Formula SAE Student, competizione internazionale di monoposto progettate, costruite e guidate da studenti, tenutasi presso l'autodromo di Varano De' Melegari (PR) dal 29 Agosto al 1 Settembre, l'UNIPG RACING TEAM, conferma l’ottimo piazzamento dell’anno passato, incrementando significativamente il punteggio generale.

I 25 studenti dell’Università di Perugia, guidati dal Team Leader Lorenzo Gasbarro ed accompagnati dal Faculty Advisor prof. Francesco Fantozzi, hanno gareggiato con la monoposto RB11.2, evoluzione della vettura dell’anno passato, recentemente esposta durante la manifestazione Umbria Jazz, sotto la supervisione degli studenti capo-reparto: Andrea Titi (telaio), Riccardo Bernabei (motore) Luca Casciola (aerodinamica), Giorgio Grimaldi (elettronica); Arianna Rossi (comunicazione e business plan).



L’Unipg Racing Team al circuito di Varano e la RB11.2 durante la prova di accelerazione

La competizione, a cui hanno partecipato 69 monoposto progettate e costruite da studenti universitari provenienti da tutto il mondo. è divisa in 3 categorie: motori a combustione (44 team iscritti), motori elettrici (20 team iscritti), solo progetto (5 iscritti) e si articola in diverse prove divise tra statiche (30% dei punti totali in cui si valutano le soluzioni tecniche adottate in funzioni dei costi in ottica di produzione industriale) e dinamiche (70% dei punti totali in cui 4 studenti-piloti si alternano su tracciati curvi e rettilinei).

Nelle verifiche tecniche e di sicurezza la monoposto è stata sottoposta ad una meticolosa ispezione da parte dei commissari tecnici, che hanno certificato agevolmente il rispetto del regolamento e la sicurezza della RB11.2; nonostante il budget limitato rispetto ai più blasonati team italiani e ai ricchissimi team stranieri, in particolare quelli tedeschi.

Nelle prove statiche da segnalare il miglioramento di circa il 15%, rispetto all’anno passato, dei punti ottenuti nella valutazione del business plan, in cui si ipotizzava la vendita della vettura per gare in circuiti cittadini, a supporto del quale i ragazzi mostravano i suggestivi filmati realizzati grazie alla disponibilità del Comune di Perugia e del Comando della Polizia Municipale, in cui la RB11.2 circolava a Perugia intorno alla Fontana Maggiore ed in Corso Vannucci.

Analogo miglioramento nel Design Event, prova prestigiosa che valuta l’innovatività delle soluzioni tecniche adottate e la qualità della progettazione e della realizzazione della monoposto, realizzata nei laboratori del Centro Ricerca Biomasse e nelle officine della RF Racing e Tecnocompositi di Magione, e testata in anteprima presso l’Autodromo di Magione.

In questo caso tuttavia il risultato è di particolare rilievo, e va ben oltre il 15% di punti ottenuti in più rispetto all’anno passato, in quanto la giuria che ha ispezionato il veicolo era presieduta dall’Ing. Aldo Costa, ex Direttore Tecnico Ferrari ed attuale Direttore Tecnico del team F1 Mercedes; per capirci quello che sta dominando il Mondiale F1 con Rosberg ed Hamilton!

                                                                                                                          

Embedded image permalink            

 

L’Ing Aldo Costa, direttore tecnico Mercedes AMG F1, ha giudicato il progetto tecnico della RB11.2 (in foto mentre verifica l’abitacolo).

Anche nelle prove dinamiche la RB 11.2 si è migliorata sensibilmente, riducendo del 61% il miglior tempo nella prova di Skid Pad e di circa lo 8,5% il tempo nella prova di Autocross, rispetto all’anno passato.

La cerimonia di chiusura conferma in parte le aspettative per il podio, con il primo posto assoluto degli austriaci dell'Università di Graz, seguita dai tedeschi di Amburgo ed il terzo posto, a sorpresa dei Cechi dell’Università di Praga; lontana dal podio e solo dodicesima invece Stoccarda, vincitrice dell’anno passato.

Si chiude con grande soddisfazione l'avventura dell'UNIPG RACING TEAM, con il 29° posto assoluto davanti, a sorpresa, al Politecnico di Milano ed all’Università di Parma; migliore delle italiane Padova all’ottavo posto.

La RB11.2 ha ancora molto da esprimere, e sarà ulteriormente sviluppata grazie al supporto concesso dal Magnifico Rettore Franco Moriconi. L’anno prossimo, tuttavia, il team sarà obbligato a trasferte estere perché il regolamento impedisce di partecipare due volte allo stesso GP con la stessa macchina. Se sarà Inghilterra a Silverstone, o Germania a Hockenheim o Catalogna a Montmelò dipenderà da quanto l’Ateneo, il territorio e le istituzioni potranno supportare un progetto didattico e formativo senza precedenti.

Pagina 1 di 2

NOTA:

Questo sito utilizza i cookies, anche di terze parti, per le statistiche e per agevolare la navigazione nelle pagine del sito. Maggiori informazioni disponibili nell’informativa sulla privacy. Per saperne di piu'

Approvo